• Energia-risparmio-slide1
  • Energia-risparmio-slide2
  • slidetvcc
  • impiantistica
  • luminarie
 

Scenari di Iluminazione a LED

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CON LAMPADE A LED
Luci a LED. Cosa sono e come funzionano?

Il Led è un componente elettronico che, al passaggio di una minima corrente, emette una luce priva di infrarossi
ed ultravioletti, accendendosi immediatamente.

La tecnologia LED (Light-Emitting Diodes) si è fortemente diffuso negli ultimi anni in molti campi applicativi di
illuminotecnica;

Esso rappresenta l’evoluzione dell’ illuminazione allo stato solido, in cui la generazione della luce è ottenuta
mediante semiconduttori anziché utilizzando un filamento o un gas. 

L’illuminazione LED è più efficiente dal punto di vista energetico, ha una durata maggiore ed è più sostenibile.
Inoltre consente innovative e creative soluzioni di utilizzo che integrano la luce nelle nostre case, nelle automobili,
nei negozi e nelle città. 

I LED sono destinati, nel tempo, a sostituire le lampade tradizionali ad incandescenza e le lampade a fluorescenza.
 

Risparmio Energetico
Grazie all’elevato illuminamento caratteristico delle lampade e lampadine a led, è possibile sostituire con esse
anche le lampade fluorescenti (compatte o al neon) con equivalenti a led che consumano molta meno energia,
cioè di potenza (in watt) decisamente inferiore, conseguendo un rilevante risparmio economico dell’80% circa.

Non tutti sanno che il neon o le lampade a risparmio energetico consumano circa il doppio del valore nominale dichiarato. 
Per esempio: il classico tubo neon (T8) da 36W in realtà consuma molto di più! 36W è il consumo nominale del neon 
e a questo vanno aggiunti i consumi dello starter e del reattore che fanno parte dell'impianto
(solitamente nascosti nella plafoniera).
Infatti, facendo una semplice misurazione si evince che il neon da 36W ne consuma 74W, in riferimento alla sua
vita di funzionamento, e più sono le ore del suo funzionamento, più consuma, rendendo sempre più scarsa la propria
efficienza luminosa


Durata
I LED mantengono il 70% dell’emissione luminosa iniziale ancora dopo 50.000 ore, secondo gli standard EN50107.         
Con ciò non è detto che bisogna necessariamente sostituirli dopo tale periodo, se tale riduzione non crea eccessivi
fastidi si possono tranquillamente utilizzare fino alla completa perdita di luminosità, stimata in 100.000 ore.

Confrontando la durata dei led rispetto alle lampade tradizionali e ipotizzando un funzionamento medio di 6 ore
al giorno, notiamo che:

la vita media di una lampadina a filamento è di circa 2000 ore (333 giorni)
la vita media di una lampada a scarica è di 4.000 ore circa (666 giorni)
la vita media di una lampada fluorescente è di 6.000 ore (1.000 giorni)
la vita media di una lampada a led è di 50.000 ore (8.333 giorni)

Non inquina e non contiene sostanze pericolose

Il led contiene polvere di silicio, non contiene gas nocivi alla salute e non ha sostanze tossiche, a differenza delle
fluorescenti e delle lampade a scarica (alogenuri metallici e vapori di sodio).

Totale assenza di inquinamento luminoso; il led brilla, ma non satura l’ambiente. Zero sono le emissioni di
raggi U.V. (ultravioletto) che in via generale sono dannosi per l’uomo per lunghe esposizioni nel tempo.
Zero sono anche le emissioni di raggi I.R. (radiazione infrarossa), dannosi agli occhi per esposizioni dirette.

Tali emissioni sono molto dannose anche per il commercio del tessile e del pellame, materiali questi molto sensibili 
ai raggi U.V. Perdita di brillantezza dei colori e sclerotizzazione dei materiali, in particolare quelli naturali e quindi
più pregiati, sono spesso l’inevitabile conseguenza di una lunga esposizione alla luce artificiale: un motivo in più
per utilizzare i Led nell’illuminazione dei locali commerciali.


I LED non emettono luce calda
I LED generano calore, ma lo trattengono al loro interno, difatti l’ involucro è in grado di controllare il calore generato
e di smaltirlo verso dissipatori esterni.
La potenza usata viene così impiegata al meglio per l’illuminazione, ottimizzando l’efficienza.
La temperatura media raramente è superiore a 50°.
I led possono quindi essere installati a contatto con legno, plastica, e tutti quei materiali che temono l’eccessivo calore.


Assenza di manutenzione

I costi di manutenzione degli apparati di illuminazione a LED sono stimati nell’ordine di un centesimo rispetto agli impianti
al sodio attualmente in uso, quindi praticamente nulli.


Come si paga l’intervento
Sulla base dello studio di prefattibilità e di un business plan, valuteremo il finanziamento più congruo, che avrà una durata
minima di 18 mesi e massima di 36 mesi.
La rata del finanziamento sarà calcolata sul risparmio energetico mensile, valutato per difetto.                                                                                                                                                                                      
Solo a finanziamento perfezionato, la STS Elettrosolar provvederà alle fasi di sostituzione, emettendo contestuale fattura al cliente.




Galleria

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. privacy policy.Ok